Laurea binazionale con l’Université de Savoie Mont Blanc

L’accordo di cooperazione accademica tra l’Università del Piemonte Orientale  (Vercelli) e l’Université de Savoie Mont Blanc (Chambéry) consente di rilasciare doppi diplomi nell’ambito dei corsi di studio di Lingue e di Lettere, sia all’interno del corso di laurea triennale (Lingue straniere moderne e Lettere), sia all’interno della laurea magistrale (Lingue, Culture e Turismo, in coerenza con il percorso della LM37 e Filologia moderna classica  e comparata).

Se sei uno studente del terzo anno del corso triennale o del primo anno del corso magistrale, puoi intraprendere il percorso binazionale. Avrai la possibilità di trascorrere un intero anno in Francia, in una struttura universitaria moderna e a misura di studente.

È un’opportunità straordinaria per lo scambio interculturale e per l’approfondimento della lingua e della cultura francese. Una laurea con valore binazionale consente inoltre di ottenere un titolo importante che aumenta notevolmente il prestigio del curriculum e lo rende spendibile a livello internazionale.

Per informazioni puoi contattare il docente responsabile prof. Michele Mastroianni

----------------------------------------------------------------------------

News

Progetto Vercelli LAB: sono allo studio stages formativi per gli studenti del Disum nel quadro dei rapporti internazionali e della Laurea binazionale fra Vercelli e Chambéry.

Il 27 marzo scorso il prof. Michele Mastroianni, con il sindaco di Vercelli Maura Forte, il Presidente della Cassa di Risparmio di Vercelli, Fernando Lombardi, e il Direttore strategico dello sviluppo e dell’innovazione di Cariplo Factory, Marco Noseda, hanno incontrato a Chambéry – nel quadro dei rapporti internazionali e della Laurea Binazionale fra Vercelli e la città savoiarda – il Presidente di INES (Istituto Nazionale dell’Energia Solare), Franck Barruel, e il Vicerettore dell’Université de Savoie, Prof. Thierry Villemin.

L’incontro, come sottolineato dal Sindaco di Vercelli e dal Presidente della CRV, è stato concepito come importante momento di riflessione circa la definizione del Progetto Vercelli LAB.

Si tratta di un progetto – spiega il Presidente della CRV, Fernando Lombardi – che mira alla realizzazione, in Vercelli, di un laboratorio innovativo che collabori attivamente con l’INES e i suoi incubatori. Le collaborazioni vedranno al centro dello sviluppo di Vercelli il Comune con l’Ateneo del Piemonte Orientale. Saranno realizzate, fra l’altro, startup che abbiano come punto di riferimento la città di Vercelli, le parti imprenditoriali del territorio e il Dipartimento di Studi Umanistici con gli altri sei dipartimenti di Ateneo, collocati nelle sedi di Novara e di Alessandria.

Il Prof. Michele Mastroianni ha sottolineato la necessità di coinvolgere il DISUM nel progetto Vercelli LAB, affinché grazie a stages formativi che interesseranno i corsi di Filosofia, Lingue e Lettere (stages sulla filosofia di gestione d’impresa; gestione digitale dei dati; gestione di incubatori e contatti con il personale a livello plurilinguistico), gli studenti del DISUM possano avere presto garantita la possibilità di spostarsi a Chambéry per periodi di formazione professionalizzante all’INES.

La proposta è stata immediatamente accolta dalla Dirigenza di INES. Nei prossimi mesi ci saranno nuovi incontri per stabilire i tempi, i contenuti e le modalità di queste opportunità formative che vedranno al centro dello sviluppo della città di Vercelli gli studenti del Dipartimento di Studi Umanistici.