Il benvenuto del Direttore

Il nostro dipartimento (Disum) da sempre punta sull’elevata qualità della ricerca. Nel 2017 si sono raggiunti risultati di eccellenza che hanno annoverato il Disum fra i migliori dipartimenti d’Italia nei settori storico-filosofici, letterari, artistici e linguistici. Si tratta di un riconoscimento di importante rilievo nazionale, certificato dal Miur, che garantisce l’alta formazione degli studenti.

La nostra didattica riflette gli alti livelli scientifici dei docenti e si caratterizza per interazioni continue con gli studenti, anche attraverso tutoraggi formativi. I dati parlano chiaramente. Primo fra tutti il rapporto numerico docenti/studenti, significativamente basso se paragonato ai grandi atenei; rapporto che consente di fruire di una didattica efficace in spazi funzionali all’apprendimento, ampi e modernamente attrezzati. Sono al vaglio nuove forme di sperimentazioni formative (si prevedono corsi online a partire dall’a.a. 2020/21 e nuovi potenziamenti curriculari) e oggetto di proposta didattica dialoghi interdisciplinari che consentano sempre più agli studenti di cogliere da un lato i nessi fra i vari saperi umanistici e dall’altro di puntare su una solida formazione. Gli studenti possono servirsi di una biblioteca a scaffale aperto, dotata di un significativo patrimonio librario, di spazi di studio accoglienti e di luoghi di aggregazione. I nuovi iscritti potranno anche giovarsi di una formazione internazionale, sfruttando almeno uno dei numerosi accordi con Università straniere o aderendo alla Laurea Binazionale. Non solo. Il nostro dipartimento è particolarmente attento al mondo del lavoro. Programmati e numerosi sono gli incontri annuali con le Istituzioni territoriali che permettono ai docenti del Disum di recepire i fabbisogni di impiego locale, quindi di recepire l’offerta di lavoro territoriale ed extra-locale. Per questa ragione sono state anche aperte convenzioni per l’attivazione di stages formativi (alcuni sono offerti dal servizio di Job placement, altri sono previsti all’interno della Biblioteca, altri ancora nella radio di Ateneo o presso aziende, scuole, enti pubblici e privati). Stages che consentono agli studenti di sviluppare competenze pratiche e professionalizzanti. Per coloro che vorranno invece intraprendere la carriera di insegnamento nella scuola è possibile acquisire, senza spostarsi in altri Atenei, tutti i crediti obbligatori che danno accesso al percorso annuale di formazione dell’insegnante di scuola secondaria.

La carriera dello studente è accompagnata da un fondamentale supporto informativo, accessibile sul sito di dipartimento www.disum.uniupo.it. In tal modo è possibile reperire informazioni di carattere generale, strutturale, tecnico e contenutistico del Disum e accedere ai programmi dei corsi del nuovo anno.

Mi preme infine ricordare il soddisfacimento degli studenti che si formano presso il nostro dipartimento. Il Disum può avvalersi con orgoglio di dati significativi (rapporto privilegiato studenti/docenti, qualità eccellente della didattica e della ricerca, laboratori, numerosi stages, web radio, aule attrezzate e capienti, significativo patrimonio librario, dottorati di ricerca, formazione per l’insegnamento, corso di studio in Lettere anche ad Alessandria, ecc.), che permettono di accrescere di anno in anno il numero degli iscritti e di registrare un’altissima percentuale di studenti che rifarebbero il loro percorso universitario qui a Vercelli.

 

Michele Mastroianni

Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici